U RUNCU

u_runcu

U runcu in un dipinto del 1960 di Francesco Renzo Garitta

Un tempo ogni mattina davanti la Villa si poteva incontrare il pittoresco signor Barraco con i suoi inseparabili animali: un pappagallo e una scimmietta, entrambi ammaestrati.

Il signor Barraco, conosciuto da tutti come u runcu, si definiva il più grande annivinavinture, indovino, di Trapani. Quando qualcuno voleva conoscere il futuro, proprio o dei propri cari, si rivolgeva a u runcu che ordinava a Cocò, il pappagallo, di prendere un bigliettino da una cassetta. Ogni bigliettino ovviamente era diverso da tutti gli altri.  

U runcu aveva una abbanniata cantilenante che faceva più o meno così: “Naiu pi tutti, ziti, maritati, figghi, surdati, ricchizza, povertà, … ccanusciti u vostro avviniri, … pigghiati un biglietto!

Un giorno una signora si avvicinò circospetta e gli chiese sottovoce: “Aiu un figghiu carcerato, nave biglietti pi carcerati?” “Certo chi ci l’aiu.” rispose u runcu. Cocò prese il bigliettino, la donna pagò e, mentre ne andava in un luogo isolato per leggerlo in pace, sentì abbanniare: 

Aiu biglietti pi li surdati, pi fimmini schetti e maritati” e poi alzando ancora di più la voce “Aiu biglietti puru pi li carcerati!

Per un a curiosa coincidenza anche il pappagallo della Villa Margherita si chiamava Cocò

La donna, tradita dalla mancata segretezza, si arrabbiò: “Chi figghiu ri buttana stu nnuvina vinture” Megghiu figghiu ri buttana chi carciratu…” rispose u runcu a cui la parlantina non mancava. 

Si un gran curnutu” ribatté la donna. Ma l’altro sempre pronto: “Megghiu curnutu chi ammanittatu…

Infastidita la donna se ne andò, consolata almeno dal fatto che il bigliettino per il figlio le dava buone notizie…

Annunci

6 thoughts on “U RUNCU

  1. Esistono profezie trapanesi sulla fine del mondo o l’arrivo degli alieni? So di alcuni avvistamenti proprio in quella zona!

    • Non credo di averne mai sentito profezie sulla fine del mondo e neanche sull’arrivo degli alieni. Puoi provare a rivolgerti al Centro Ufologico Trapanese, ma non credo che ne sappiano di più :- )

  2. Caro direttore avrei due domande: “Naiu pi tutti, ziti, maritati, figghi, surdati, ricchizza, povertà, … ccanusciti u vostro avviniri, … pigghiati un biglietto!“… è sicuro della parola “biglietto” ? Direi che in mezzo alle altre stoni abbastanza… la seconda domanda, decisamente più importante: ma lei ha usufruito dei servizi divinatori prima di intraprendere la sua carriera internazionale?

    • Sicuramente non sono le parole esatte, ma il senso è quello. In ogni caso per me i servizi divinatori dovrebbero essere vietati ma finché la gente li chiede….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...