GIUSEPPE ROMANO E LA TRILOGIA DEL LOCULO

Pensate che i cimiteri siano posti tranquilli, popolati solo da cadaveri in decomposizione, frequentati da anziane vecchiette e dove non succede mai niente? Siate pronti a ricredervi. Giuseppe Romano, ispettore di polizia penitenziaria presso la casa circondariale di San Giuliano, é l’autore di tre brevi romanzi, pubblicati da Coppola Editore, che hanno come sfondo il cimitero di Trapani.

Ingresso_cimitero_2

Qui si aggirano una miriade di gaglioffi di ogni tipo, ladri, necrofili, politici corrotti, corruttori, travestiti, prostitute. In questo palcoscenico bestiale si inseriscono anche i tre becchini, Dino Cucuzza, affossatore capo, Nanai La Luce e Asparu “u tappu”, tutti pronti a qualsiasi nefandezza pur di intascare una mancia.
Dino Cucuzza però è anche un uomo a suo modo onesto, di sani principi, tradizionalista e affettuoso con la famiglia, o almeno così sembra.

Cimitero2

Oltre ai tre affossatori, tra incubi, ossa, bare e rapporti omosessuali nei bagni di un cinema porno, faremo la conoscenza della famiglia di Dino, composta dalla piacente moglie Palmapia, dal fratello Luigi, conosciuto dai piú come Marcella, da Bettu “u ciuncu”, altro fratello, dalla sorella Annamaria, prostituta, e dal figlio Tonino.

Oltre a loro nel romanzo compaiono Vincenzo Marsala, cantoniere fognaiolo e direttore ad interim del cimitero, il dottor Riccobono, assessore ai servizi cimiteriali, Santi Saporito, consigliere comunale odiato dai becchini, Modesto Montone, un potente politico cittadino, Rocco Catania e Melchiorre D’Ignoti Parenti, custodi, Mauretto “cocco di mafia” e Tore “aricchinichi”, due giovani balordi.

Nelle prossime puntate parleremo dei romanzi. Ma nel frattempo, per arrivare preparati all’appuntamento, ripassiamo la topografia del cimitero…

Planimetria Cimitero

Annunci

5 thoughts on “GIUSEPPE ROMANO E LA TRILOGIA DEL LOCULO

  1. Tra le etichette leggo la parola pornografia. Anche il rumpiteste sta scadendo nel novellismo 2000 per raccogliere una manciata di visite in più?

    • Innanzitutto grazie per aver letto l’articolo fino in fondo, etichette comprese. Non è da tutti.
      Il commento in linea con la morale dominante. Purtroppo ancora non puoi sapere, ma non manca molto…. Continua a seguirci e scoprirai perchè anche l’uso delle etichette è studiato con attenzione, come tutto il resto…

      • Caro redattore, in primo luogo vorrei ringraziarla per la risposta, in secondo luogo vorrei dirle che aspetto con ansia i prossimi articoli

  2. Io penso che una puntata sia già abbastanza per questo tema cimiteriale.
    A quando il remake di Nunzio Nasi in costumi moderni?
    Un saluto e buone cappelle a tutti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...